Legge stabilità: ecco le novità per famiglie, lavoro e fisco

(Teleborsa) – La Legge di stabilità approvata dalla Camera domenica notte, oltre alle macro-misure previste per il bilancio del 2016, comprende una serie di micromisure a favore di famiglie, lavoro ed imprese. Ecco quali sono:

Raggruppate in filoni vi sono:

Misure per casa e famiglie

Sconto mobili solo per le coppie che comprano casa, sia sposate che che di fatto, ma non per quelle che sono in affitto. 
Leasing per l’acquisto della prima casa. 
Contributo per i sistemi di videosorveglianza che i cittadini vogliano istallare, sino ad un limite di 15 milioni.
Ecobonus e bonus ristrutturazioni, in vigore da qualche anno, viene prorogato per il 2016 (65% per la riqualificazione energetica e 50% per ristrutturazioni).
Misure per famiglie, come la card per famiglie numerose, destinata alle famiglie con almeno 3 figli a carico, la proroga del voucher per le baby-sitter, l’estensione a due giorni del congedo dei neo papà, la possibilità di cumulare il riscatto degli anni di laurea con il congedo di maternità.
Bancomat anche per il caffè ed i parchimetri, grazie ad una modifica che cancella il tetto di 30 euro per il pagamento con la carta e estende l’uso anche ai pagamenti di cifre irrisorie. 
Piste ciclabili create usando le vecchie rotaie abbandonate. 
Rottamazione camper per chi compra una classe non inferiore a Euro 5 e vale fino a 8mila euro.

Misure per lavoro e imprese

Misure per il lavoro, comprendono una serie di interventi quali gli sgravi per i neoassunti per il 2016, con una decontribuzione del 40% biennale, che si estende anche al 2017 per i neoassunti al Sud. Risorse per la contrattazione di secondo livello. Incentivi al lavoro part-time degli over 63.
super-ammortamento del 140% garantito alle imprese che investono in beni strumentali. 
Salvaguardia esodati, la settima, che riguarda oltre 172 mila soggetti.
Aumento “no Tax Area” per i pensionati, oltre i 75 anni d’età, che sale a 8 mila euro. 

Risorse varie e fisco 

Edilizia scolastica finanziata con una dote di 500 milioni.
Risorse per le Regioni, per risanare il debito pregresso e risorse in più per la Sicilia. Si tratta del Ddl salva-Regioni.
Sanità, fra cui vengono ricompresi i contratti flessibili per medici ed infermieri ed il concorso nel 2017, un aumento della dotazione del fondo sanitario di 111 milioni, I farmaci innovativi e quello per l’epatite C che restano a carico del SSN. 
Risorse per lo studio, come il fondo per e università che sale di 25 milioni nel 2017 e 30 milioni nel 2017, ed il fondo per diritto allo studio universitario che aumenta di 500mila euro per ciascun anno (il 60% di queste risorse verranno destinate alle regioni del Sud). Più risorse alle scuole statali (23,5 milioni) ed alle paritarie (25 milioni). Esteso il bonus pe ril rientro dei cervelli al 2016 e 2017. In arrivo risorse per i libri scolastici (10 milioni nel triennio). Assunzioni per prof e ricercatori.
Fisco, comprende una serie di misure come la nuova rateizzazione delle cartelle esattoriali o l’allungamento di 1 anno per l’accertamento di redditi e IVA. Sconto IRAP del 70% per ogni lavoratore stagionale impiegato per almeno 120 giorni. Regime minimi e partite IVA che vengono incentivati mediante innalzamento della soglia di reddito a 15 mila euro.
Spending review ridimensionata rispetto gli iniziali 10 miliardi, ma viene confermata una razionalizzazione delle partecipate ed anche una riduzione degli uffici e dei super manager. 
Autovelox per RC Auto e revisione, per scoprire chi non è in regola.
Giochi, aumento del Preu sulle newslot al 17,5% e riduzione della percentuale minima destinata alle vincite (pay out) dal 74 al 70%. Vietati gli spot pubblicitari su TV e Radio dalle 7 alle 22. 
Misure ad hoc per l’Ilva e per l’ANAS.

Legge stabilità: ecco le novità per famiglie, lavoro e fisco