L’editoria vola a Piazza Affari dopo gli accordi con Google

(Teleborsa) – Vola il comparto editoria a Piazza Affari dopo l’accordo annunciato ieri tra 13 gruppi editoriali e 76 pubblicazioni, tra nazionali e locali, con Google per News Showcase, il programma che remunera gli editori e offre ai lettori l’accesso a contenuti giornalistici approfonditi su Google News e Discover.

A mettere a segno la performance migliore è Class Editori, che si attesta a 0,1375 in rialzo del 23,87%. Ottima anche Società Editoriale Il Fatto, a +21%. Bene anche Monrif a +7,89%, Netweek a +7,54%, Il Sole 24 Ore a +7.29%, Mediaset a +3,39%, Caltagirone Editore a +1,34%. In controtendenza RCS MediaGroup (uno dei firmatari dell’intesa) che perde l’179% e Cairo Communication, che lascia sul terreno l’1,24%.

Gli analisti hanno commentato positivamente l’accordo anche se non prevedono grossi introiti dalla partnership. Secondo Banca Akros l’accordo rappresenta uno sviluppo positivo anche se non è atteso portare entrate particolarmente rilevanti. Secondo gli analisti di Equita Sim, che si concentrano su RCS, l’accordo è valido soprattutto per la visibilità che potrà portare alle testate online in termini di traffico. È invece presto per valutarne il ritorno economico secondo Mediobanca Securities, che comunque evidenzia la bontà dell’intesa.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’editoria vola a Piazza Affari dopo gli accordi con Google