L’economia USA ha creato posti di lavoro oltre attese, tasso fermo al 4,9%

(Teleborsa) – Gli Stati Uniti hanno continuato a creare posti di lavoro, nel mese di luglio, anche se a un ritmo più contenuto rispetto al periodo precedente. Il dato sul Job Report pubblicato dal Bureau of Labour Statistics ha mostrato che le aziende stanno ancora assumendo nonostante l’economia viaggi a un ritmo lento. Un’indicazione quasi attesa, visti i segnali contrastanti giunti nei giorni scorsi.

Il dato resta uno dei più osservati per i riflessi che questo avrebbe sulla strategia della Fed.

Il quadro delineato dal rapporto ADP ha mostrato una crescita superiore al previsto dell’occupazione nel settore agricolo, mentre sono tornati a lievitare i licenziamenti negli Stati Uniti e, il numero di americani che fa domanda di sussidio alla disoccupazione continua a crescere.

Il mese scorso, gli occupati del settore non agricolo sono saliti di 255 mila unità, risultando ben sopra le attese degli analisti, che attendevano una crescita di 180 mila unità. A giugno erano stati creati 292 mila posti di lavoro, dato rivisto al rialzo dai 287 mila della lettura preliminare.

Gli occupati del settore manifatturiero sono cresciuti di 9 mila unità, a fronte dei +38 mila registrati nel settore pubblico.

Il tasso di disoccupazione è tuttavia rimasto invariato al 4,9% contro attese per una diminuzione fino a 4,8%. Il numero di disoccupati totali è fermo a 7,8 milioni.

Le retribuzioni medie orarie, sono salite dello 0,3% dopo il +0,1% di giugno, superando il +0,2% indicato dal consenus.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’economia USA ha creato posti di lavoro oltre attese, tasso fer...