L’economia dell’Eurozona riacquista vigore: in ripresa la manifattura

(Teleborsa) – Segnali di ripresa per le imprese manifatturiere dell’Eurozona, con l’indice PMI che a marzo ha segnato il primo rialzo negli ultimi tre mesi.

Secondo la stima flash, l’Indice Markit PMI composito dell’Eurozona della produzione è salito a 53,7 punti dai 53 di febbraio, attestandosi sul livello più alto degli ultimi 13 mesi.

L’indice Flash PMI delle Attività Terziarie nella zona Euro si è portato a 54 punti dai 53,3 di febbraio (valore massimo su 3 mesi) mentre l’indice Flash PMI del Manifatturiero si è attestato a 51,4 punti dai 51,2 di febbraio (valore massimo su 2 mesi).

A livello nazionale, ancora una volta la Germania ha assistito ad una forte crescita, sebbene il tasso di espansione sia rimasto invariato rispetto al minimo su cinque mesi di febbraio. Dopo la scivolata in territorio di contrazione dello scorso febbraio, l’attività della Francia è di nuovo aumentata con una modesta ripresa nel manifatturiero e nel terziario. Nelle altre parti della regione, il tasso di crescita dell’attività è aumentato rispetto ai minimi su cinque mesi dello scorso febbraio, concludendo tuttavia la più lenta espansione trimestrale dell’ultimo anno.

Commentando i dati, Chris Williamson, Chief Economist presso Markit ha detto: “I dati di marzo mostrano come l’Eurozona stia dando nuovi segnali di vita”, nonostante restino “parecchi segnali di preoccupazione” che continuano ad offuscare l’indice principale PMI. “La crescita dei nuovi ordini a malapena migliora dal valore più basso in un anno di febbraio, mentre continua a rallentare ulteriormente la creazione occupazionale. Non è garantita dunque una crescita più forte durante i prossimi mesi”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’economia dell’Eurozona riacquista vigore: in ripresa la ...