L’EASA mette in guardia le compagnie sulla tenuta degli A380

(Teleborsa) – L’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA) ha pubblicato una direttiva che mette in guardia le compagnie utilizzatrici dell’Airbus 380 sulla tenuta strutturale nella zona del longherone esterno dell’ala posteriore.

L’A380, prodotto a partire dal 2005 è un quadrimotore a doppio ponte con una portata di 525 passeggeri nella comune configurazione a classi. L’airbus è attualmente utilizzato da importanti compagnie aeree quali Singapore Airlines (prima utilizzatrice), Lufthansa, British Airways, Air France, Quatar Airways e altre.

La nota, che sarebbe limitata alle sole 25 macchine più anziane della flotta di A380, sottolinea che la situazione potrebbe compromettere l’integrità strutturale delle ali di questi velivoli. L’EASA inoltre non esclude che il pericolo potrebbe espandersi includendo altri aeromobili.

Airbus ha messo in guardia gli operatori e si è attivata pianificando l’emissione di un bollettino di istruzioni su come somministrare i test necessari al completamento dell’ispezione, che richiede l’uso di test ultrasonici phased-array.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’EASA mette in guardia le compagnie sulla tenuta degli A380