Le borse europee risalgono dai minimi. Banche sotto pressione a Milano

(Teleborsa) – Partite col piede sbagliato, le principali borse europee cercano di recuperare terreno risalendo dai minimi registrati in avvio di seduta, la prima del 2019. A pesare sul sentiment degli investitori contribuisce il nuovo debole contesto economico cinese. A Piazza Affari, a dominare la prima parte della giornata è stata la notizia del commissariamento di Banca Carige da parte della BCE: il
titolo era già stato sospeso dalla Consob prima dell’avvio delle negoziazioni.

Sul mercato Forex, lieve calo dell’Euro / Dollaro USA, che scende a quota 1,142. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,01%. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 44,99 dollari per barile, con un calo dello 0,92%.

Lieve peggioramento dello spread, che sale a +255 punti base, con un aumento di 5 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,71%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte, lima lo 0,09%. Frazionale la discesa di Londra -0,51% mentre Parigi, segna un -1,28%. A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-1,02%) e si attesta su 18.137 punti, dopo aver perso la soglia dei 18mila nel corso della mattinata.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori viaggi e intrattenimento (+1,72%), media (+0,83%) e costruzioni (+0,77%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori bancario (-2,19%), materie prime (-2,14%) e automotive (-1,79%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, effervescente Juventus, con un progresso del 6,50%.

Si muove in territorio positivo Prysmian, mostrando un incremento dell’1,48%.

Denaro su Buzzi Unicem, che registra un rialzo dell’1,36%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Unipol, che continua la seduta con -3,18%. Crollano le altre banche, come BPER, con una flessione del 3,12%. Vendite a piene mani su UBI Banca, che soffre un decremento del 3,08%.
Pessima performance per Banco BPM, che registra un ribasso del 2,66%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Biesse (+11,82%), doBank (+11,20%), RCS (+4,34%) e Tod’s (+3,68%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Aeroporto di Bologna, che continua la seduta con -2,61%.

Le borse europee risalgono dai minimi. Banche sotto pressione a M...