Le borse europee partono incerte. Piazza Affari in rosso

(Teleborsa) – Si muove all’insegna del rialzo la seduta finanziaria delle borse europee, mentre Piazza Affari resta indietro scambiando poco sotto la parità.

I mercati ancora meditano ancora sul discorso di Theresa May sulla Brexit, mentre arrivano le ultime dichiarazioni di Donald Trump che in un intervista al Wall Street Journal ha detto “il dollaro è troppo forte”e che questo è dovuto in gran parte alla Cina che svaluta lo yen.

Alla borsa di Milano occhi puntati su Mediaset. Il Gruppo di Cologno Monzese prevede un EBIT delle attività media italiane in miglioramento a 468 milioni di euro.

Sul valutario, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia riportando una variazione pari a -0,01%.Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,32%.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a 160 punti base.

Tra i mercati del Vecchio Continente Francoforte avanza dello 0,11%.Si muove in modesto rialzo Londra, evidenziando un incremento dello 0,15%. In calo Parigi che riporta un -0,26%.

Piazza Affari avvia la seduta sotto i livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,26% sul FTSE MIB. Sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share che scivola dello 0,22%

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, Saipem avanza dell’1,60%.

In territorio positivo anche Snam che mostra un incremento dell’1,23%.

Denaro su A2A, che registra un rialzo dello 0,70%.

I più forti ribassi, invece, si abbattono su Exor che mostra un -1,26%.

Venduta Unicredit che registra un ribasso dell’1,70%.

Negativa Luxottica che avvia gli scambi con una perdita dello 0,85%

Pensosa Unipol con un calo frazionale dello 0,70%.

Le borse europee partono incerte. Piazza Affari in rosso