Le borse europee chiudono a due velocità. Borsa Milano al top

(Teleborsa) – Piazza Affari resta in pole position in chiusura di settimana in un panorama europeo caratterizzato da segni contrastanti. Le altre borse chiudono a due velocità, in attesa del discorso di Janet Yellen questa sera, che potrebbe fornire indicazioni su un possibile rialzo dei tassi USA.

A sostenere la Borsa di Milano, che chiude la giornata in rialzod ell’1,15% e la settimana on un guadagno superiore al 4%, ha contribuito il generale recupero dei titoli bancari. 

L’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,41%. Scambia in retromarcia l’oro, che scivola a 1.223,7 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 53,2 dollari per barile.

Migliora lo spread, scendendo a 176 punti base, con un calo di 4 punti rispetto a ieri, ed un rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,11%.

Tra i listini europei fiacca Francoforte, che mostra un piccolo decremento dello 0,27%, ferma Londra, che segna un quasi nulla di fatto, performance positiva per Parigi, che mostra un moderato rialzo dello 0,63%.

Performance brillante per il listino milanese, che porta a casa un guadagno dell’1,15% sul FTSE MIB, proseguendo la serie di tre rialzi consecutivi, iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share guadagna l’1,02% rispetto alla seduta precedente, chiudendo a 21.514 punti. Pressoché invariato il FTSE Italia Mid Cap (+0,06%), come il FTSE Italia Star (0,1%).

In Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,79 miliardi di euro, restando invariato rispetto alla seduta precedente.

217 sono le azioni scambiate: tra queste, 80 titoli hanno chiuso in rosso, mentre 126 azioni hanno terminato in territorio positivo. Invariate le altre 11 azioni del listino milanese.

In luce sul listino milanese i comparti Banche (+2,86%), Petrolifero (+1,58%) e Assicurativo (+1,50%). Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti Materie prime (-1,02%) e Viaggi e intrattenimento (-0,60%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, vola UBI Banca, con una marcata risalita del 4,93%, e BPER, con un forte incremento del 4,49%. Bene ancheUnicredit (+3,70%) e Mediobanca (+2,80%).

La peggiore performance è quella di Tenaris, che ha chiuso a -1,02%.

Discesa modesta per Mediaset, che cede un piccolo -0,77%.

Realizzi sul lusso: pensosa Yoox, con un calo frazionale dello 0,76%, tentenna Moncler, con un modesto ribasso dello 0,57%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le borse europee chiudono a due velocità. Borsa Milano al top