Le Borse europee accelerano ma Piazza Affari resta al palo con le banche

(Teleborsa) – Le borse europee accelerano il passo al giro di boa, eccetto Piazza Affari, che resta solitaria in territorio negativo a causa della performance negativa dei bancari. 

A sostenere il sentiment dei mercati concorrono le nuove misure di austerity annunciate dalla Grecia, oltre agli ottimi dati giunti dalla Germania, dove c’è stata una forte ripresa degli ordini. Le minutes della Bank opf Japan intanto hanno confermato le incertezze dei banchieri sull’ipotesi di tassi negativi. 

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,139. Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 133 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,47%.

Tra gli indici di Eurolandia, vola Francoforte, con una marcata risalita dell’1,82%, piccolo passo in avanti per Londra, che mostra un progresso dello 0,48%, andamento positivo per Parigi, che avanza di un discreto +1,29%. Si muove ancora in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,46%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, brilla Campari, con un forte incremento (+4,17%) dopo i risultati trimestrali.

Ottima performance per il lusso, con Salvatore Ferragamo che registra un progresso del 2,12% e YOOX NET-A-PORTER dell’1,43%.

Banca Mediolanum avanza dell’1,26%.

Le banche si confermano fra i peggiori: Banco Popolare  continua la seduta con -7,03%, dopo il via libera dell’assemblea all’aumento di capitale. In caduta libera Banca Mps, che affonda del 4,94% e Banca Popolare di Milano che segna una discesa di ben del 4,50 punti percentuali. Seduta drammatica per UBI Banca, che crolla del 3,15%.

Le Borse europee accelerano ma Piazza Affari resta al palo con le ...