Le banche accentuano i rialzi a Piazza Affari

(Teleborsa) – Sprint finale in Borsa per i titoli del comparto bancario, che accelerano il passo sull’allentarsi delle tensioni per il debito dell’Italia. La Commissione europea ha deciso di non avviare, per ora, una procedura contro l’Italia per eccesso di debito, provocando così una contrazione dello spread BTP/Bund, che è tornato ieri sotto la soglia psicologica dei 200 punti. Il differenziale tra titoli italiani e tedeschi al momento viaggia a 207 punti, con il rendimento del decennale italiano all’1,6% sui livelli più bassi da fine ottobre 2016.

La notizia sostiene il comparto bancario, con UBI in rialzo del 4,97% e Unicredit del 4,96%. Su anche Banco BPM +2,87%, BPER Banca +2,88%, FinecoBank +2,70%, Intesa SanPaolo +2,18%.

Le banche accentuano i rialzi a Piazza Affari