Lavoro, posti fissi in aumento, +510mila unità

(Teleborsa) – Nei primi undici mesi del 2015, è aumentato il numero complessivo delle assunzioni nel settore privato (+9,7%) rispetto al corrispondente periodo del 2014, per effetto soprattutto della crescita dei contratti a tempo indeterminato (+510.292 posti di lavoro). E’ quanto emerge dai dati dell’Osservatorio sul precariato dell’INPS in sui si evidenzia che sono aumentate anche le assunzioni con contratti a termine (+1,5%) mentre sono diminuite le assunzioni in apprendistato (-20%).

Le variazioni più significative dei flussi di nuovi rapporti di lavoro sono state registrate nelle regioni del Nord, in particolare Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lombardia.

Significativamente aumentate sono pure le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti di lavoro a termine, comprese le “trasformazioni” degli apprendisti: complessivamente sono risultate 469.351 con un incremento rispetto al 2014 del 25,7%.

Decisamente più modeste le variazioni nelle cessazioni (+2,1% nel complesso; +1,9% per i contratti a tempo indeterminato).

Tra gennaio e novembre, risultano venduti oltre 102 milioni di voucher per il pagamento del lavoro accessorio.

Lavoro, posti fissi in aumento, +510mila unità
Lavoro, posti fissi in aumento, +510mila unità