Lavoro, Poletti e CISL commentano con ottimismo i dati sulla disoccupazione

(Teleborsa) – La disoccupazione in Italia si conferma ai minimi dell’ultimo triennio, con un tasso sceso all’11,3%, ben oltre le attese degli economisti. Il mercato del lavoro ha poi offerto altri segnali di miglioramento, come l’aumento degli occupati: solo a novembre sono stati aggiunti 36 mila posti di lavoro. 

Dati indubbiamente positivi, che sono stati commentati con grande soddisfazione ed ottimismo dal Ministro del welfare, Giuliano Poletti, il quale ha parlato di “segnali di speranza e di fiducia per il 2016”. 

Poletti ha poi rimarcato che questi dati confermano anche che “le riforme danno buoni frutti”, riferendosi ovviamente al Job Act e snocciolando i dati salienti del mercato del lavoro, incluso il calo della disoccupazione giovanile. “La fiducia di cittadini ed imprese inizia a trasformarsi in risultati concreti”, ha concluso il Ministro ricordando che “è solo con la collaborazione responsabile di tutti (imprese e lavoratori) che l’Italia può rafforzare la crescita che si è avviata”.

Anche il sindacato CISL ha commentato positivamente i dati, ricordando però che “il tasso di disoccupazione è ancora troppo elevato, soprattutto tra i giovani, le donne e nelle regioni del Mezzogiorno”.

“Pur avendo apprezzato le positive novità apportate dalla legge di stabilità – sottolinea il segretario confederale Gigi Petteni- manca ancora la svolta che da tempo chiediamo nella politica economica del governo,  con una nuova politica di investimenti pubblici e privati, in particolare nella ricerca e nell’innovazione, soprattutto nelle aree deboli del Mezzogiorno”.

Lavoro, Poletti e CISL commentano con ottimismo i dati sulla disoccupazione
Lavoro, Poletti e CISL commentano con ottimismo i dati sulla diso...