Lavoro, più di 900 mila assunti con gli sgravi nei primi sei mesi

(Teleborsa) – Timidi segnali di miglioramento giungono dal mercato del lavoro in Italia. Secondo quanto comunicato dall’INPS, nei primi 9 mesi dell’anno, sono oltre 900 mila (906.044) i rapporti di lavoro a tempo indeterminato instaurati con la fruizione degli sgravi contributivi, previsti dalla legge di stabilità. 

In particolare, le tabelle dell’Osservatorio sul precariato dell’ente previdenziale evidenziano che le assunzioni a tempo indeterminato che hanno usufruito degli sgravi sono state poco più di 700 mila, mentre le trasformazioni sono state circa 200 mila.

Sempre nei primi 9 mesi dell’anno, il saldo tra le assunzioni e le cessazioni lavorative sfiora le 600mila posizioni. L’INPS spiega che “rilevante è il confronto con l’analogo valore per l’anno precedente, pari a 310.595 unità”.

Il rapporto INPS sul precariato, mostra inoltre che le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti di lavoro a termine, comprese le trasformazioni degli apprendisti, hanno superato le 370 mila unità con un incremento del 18,1% rispetto al 2014.

E’ boom di voucher. Tra gennaio e settembre continua il trend di crescita dei voucher destinati al pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio, del valore nominale di 10 euro. Secondo l’INPS risultano venduti 81,3 milioni di buoni lavoro, un aumento medio nazionale del 69,3% rispetto a un anno fa. Nel periodo, si sono registrate punte del 99,4% in Sicilia e dell’87,7% in Puglia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro, più di 900 mila assunti con gli sgravi nei primi sei mesi