Lavoro, l’Inail conferma infortuni in calo e boom di malattie professionali

(Teleborsa) – Calano gli infortuni sul lavoro, ma crescono le malattie professionali. Lo dice l’ultimo rapporto dell’Inail, presentato stamattina a Roma dal presidente, Massimo De Felice.

Infortuni

Nel 2015 sono scese le denunce di infortuni sul lavoro: poco meno di 637mila denunce con una diminuzione del 4%, ma gli infortuni effettivamente riconosciuti sul lavoro sono poco più di 416mila, di cui il 18% fuori dall’azienda, cioè con mezzo di trasporto o in itinere. Gli infortuni sul lavoro hanno causato circa 11 milioni di giornate di inabilità, con un costo a carico dell’Inail. Aumentano invece le denunce di infortunio mortale sul lavoro, che raggiungono quota 1.246. 

Malattie professionali

L’anno è stato caratterizzato anche da un’impennata delle malattie professionali, con denunce attestatesi a 59mila, in aumento del 2,6% rispetto all’anno precedente e del 24% rispetto al 2011. Il 63% delle denunce è per malattie del sistema osteomuscolare, cresciute del 46% rispetto al 2011.

Lavoro, l’Inail conferma infortuni in calo e boom di malattie&nb...