L’assemblea di Saipem approva l’aumento di capitale

(Teleborsa) – L’assemblea straordinaria degli azionisti di Saipem ha dato il via libera a maggioranza all’aumento di capitale da 3,5 miliardi di euro, previsto nel piano di rilancio e riequilibrio del gruppo. I soci hanno approvato anche l’eliminazione dell’indicazione del valore nominale delle azioni ordinarie e di risparmio.

Fra i soci di riferimento si segnala l’Eni con circa il 42,9% del capitale, il fondo americano Dodge & Cox con il 12,2% e la People’s Bank of China con il 2,03%. 

L’approvazione della ricapitalizzazione è stata votata da 883 soci, rappresentativi del 61,41% del capitale con diritto di voto, Contrari 32 soci rappresentativi dello 0,34% del capitale, mentre si sono astenuti 3 azionisti pari allo 0,02% del capitale.

Il Presidente del gruppo Andrea Colombo nel corso dell’assemblea ha parlato di una struttura finanziaria “sempre più squilibrata a causa del debito”, anche se la gran parte delle passività (circa il 93%) sono con la capogruppo Eni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’assemblea di Saipem approva l’aumento di capitale