L’assaggio del bilancio non aiuta le azioni Buzzi

(Teleborsa) – Analisi intraday

Aggressivo ribasso per Buzzi Unicem, che passa di mano in perdita del 4,71%.

Ieri la big del cemento ha diffuso le informazioni preliminari sull’esercizio 2015, chiusosi con un fatturato in aumento del 6,2% (+1% a cambi costanti) a 2,662 miliardi di euro.

Buzzi ha poi spiegato che l’ultimo trimestre dell’anno è stato caratterizzato da un clima secco e mite, sia In Italia sia in Europa Centrale ed Orientale, grazie al quale l’attività edilizia è rimasta su livelli superiori alla media stagionale. “Sulla base delle informazioni preliminari disponibili, prevediamo che il bilancio consolidato dell’esercizio 2015 si chiuda con un margine operativo lordo ricorrente intorno a 470 milioni di euro, quindi più favorevole rispetto alla stima già comunicata al mercato in occasione del resoconto intermedio di gestione al 30 settembre”, ha poi aggiunto.

Il Consiglio di Amministrazione per l’approvazione del progetto di bilancio d’esercizio e del bilancio consolidato è previsto in data 24 marzo 2016.

Il mercato non ha tuttavia recepito le indicazioni positive giunte dall’anticipazione, a causa della nuova ondata di vendite che sta travolgendo l’azionario.

A livello comparativo su base settimanale, il trend di Buzzi Unicem evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del FTSE MIB. Ciò dimostra la maggiore propensione all’acquisto da parte degli investitori verso il gruppo internazionale rispetto all’indice.

Le maggiori attese vedono un estensione del ribasso verso l’area di supporto stimata a 12,17 e successiva a quota 11,81. Resistenza a 12,96.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

L’assaggio del bilancio non aiuta le azioni Buzzi
L’assaggio del bilancio non aiuta le azioni Buzzi