L’Asia tenta il rimbalzo dietro Wall Street. Tokyo chiusa per festività

Tornano gli acquisti sulle principali Borse asiatiche, orfane di Tokyo che è rimasta chiusa per il “Culture Day”.

Le equities hanno tratto beneficio dal rally di Wall Street, a sua volta sostenuta dalla macroeconomia e da alcune operazioni di M&A (fusioni e acquisizioni).

Solo Shanghai non ha cavalcato l’onda degli acquisti, zavorrata da notizie relative ad indagini su presunti scandali per corruzione e trading illegale di futures. La Borsa cinese, reduce dal PMI manifatturiero a luci e ombre diffuso ieri, sta cedendo lo 0,59% mentre Hong Kong avanza dello 0,97%.

Tutte positive le piazze ancora in contrattazione: Singapore +1%, Kuala Lumpur +0,63%, Jakarta +1,63%, in lieve rialzo Bangkok +0,14%.

Tra gli altri mercati già chiusi, Seul +0,65%, Taiwan fa ancora meglio con un guadagno dello 1,14%.

L’Asia tenta il rimbalzo dietro Wall Street. Tokyo chiusa per festività
L’Asia tenta il rimbalzo dietro Wall Street. Tokyo chiusa per fe...