L’Asia non si affranca dalle vendite. Borse giù su persistenti timori Coronavirus

(Teleborsa) – E’ ancora una giornata negativa per le borse asiatiche, che scontano l’ennesimo scivolone di Wall Street, per i contrastanti segnali che arrivano dall’Asia sulla diffusione del Coronavirus e a dispetto dei nuovi stimoli annunciati da Hong Kong.

E’ debole Tokyo, con l’indice Nikkei che ha ceduto lo 0,79% a 22.426 punti, mentre il Topix è scivolato a 1.055 punti (-0,81%). Male anche Seoul che termina con un +1,18%.

In rosso le borse cinesi, con Shanghai che segna un -0,83%, mentre è più sacrificata Shenzhen che scivola del 2,71%. Cedente anche Taiwan (-0,92%).

Stessa impostazione per le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che arretra dello 0,90%, seguita da Singapore -1%, Jakarta -1,58%, Bangkok -2,98% e Kuala Lumpur -0,23%.

Negativa Mumbay (-0,57%), ma fa anche peggio Sydney (-2,35%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Asia non si affranca dalle vendite. Borse giù su persistenti ...