L’Arabia Saudita vende petrolio a sconto ai clienti europei

(Teleborsa) – L’Arabia Saudita ha annunciato ai clienti europei uno sconto sul greggio rafforzando il segnale di competizione crescente fra i due produttori del cartello OPEC, Arabia Saudita e Iran. 

Il taglio del prezzo arriva dopo il nuovo fallimento durante il meeting di Vienna nonostante gli sforzi dell’Arabia Saudita di far confluire l’adesione verso un congelamento del tetto produttivo. Il vertice di Vienna avrebbe dovuto approvare un razionamento dell’offerta del cartello, ma permangono visioni contrastanti. In particolare, resta contrario l’Iran, che ha recentemente ripristinato la sua produzione, dopo il lungo stallo causato dalla contesa sul nucleare.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Saudi Aramco, il gruppo petrolifero di Stato dell’Arabia, in una mail inviata ai clienti, avrebbe annunciato il taglio del prezzo del light crude di 35 centesimi a barile verso l’Europa del Nordovest e di 10 centesimi nei confronti dell’area del Mediterraneo per gli invii relativi al prossimo mese di luglio.

Nel frattempo, il WTI resta sotto la barriera dei 50 dollari al barile, 49,17 dollari registrando un incremento dell’1,13%. Il Brent tratta a 50,2 dollari. 

Gli investitori restano in attesa dei dati sulle scorte di greggio, in calendario mercoledì prossimo. L’ultima rilevazione dell’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, ha mostrato un calo delle scorte di petrolio nella settimana al 27 maggio, di 1,4 milioni di barili a fronte di un calo atteso di 2,5 milioni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’Arabia Saudita vende petrolio a sconto ai clienti europei