L’America crea a giugno nuovi posti di lavoro ma delude le attese

(Teleborsa) – Negli Stati Uniti, il saldo delle buste paga nei settori non agricoli (non-farm payrolls) si è attestato a 222 mila unità, nel mese di giugno, in aumento rispetto alle 152 mila di maggio e contro attese di una crescita pari a 178 mila unità.

Sorprende in negativo, invece, il tasso di disoccupazione che si porta al 4,4% sempre a giugno contro il 4,3% del mese precedente. Il numero di disoccupati totali si è attestato a 7 milioni dai 6,8 milioni precedenti. 

Lo riporta il Bureau of Labour Statistics, secondo cui gli occupati del settore manifatturiero sono aumentati (di mille unità) meno delle aspettative (5 mila) a fronte dei duemila in meno creati il mese precedente.

Le retribuzioni medie orarie, infine, sono salite dello 0,2% a 34,5 dollari rispetto al +0,1% rivisto di maggio (+0,2% il dato preliminare). Le attese degli analisti erano per un aumento più significativo: +0,3%.

Ieri, il rapporto Adp sul settore privato ha deluso le aspettative, con 158.000 nuovi occupati contro i 185.000 previsti, aprendo alla possibilità di un nuovo slittamento del prossimo rialzo dei tassi USA.

L’America crea a giugno nuovi posti di lavoro ma delude le ...