Lagarde: Pronti a incrementare QE, virus “choc economico estremo”

(Teleborsa) – Se, nei giorni scorsi, le parole della Presidente della BCE Lagarde avevano spiazzato e deluso i mercati, in queste ore stiamo assistendo a un evidente cambio di passo. Un intervento massiccio e tempestivo quello arrivato ieri con la BCE, al termine di una riunione d’urgenza convocata a tarda notte, dopo la fiammata dello spread, è passata al contrattacco. Il cosiddetto Quantitative Easing da 20 miliardi al mese, già potenziato di 120 miliardi di euro promessi entro la fine dell’anno nella precedente riunione, è diventato un “arsenale” da oltre mille miliardi per l’anno in corso.

“L’obiettivo di questo programma temporaneo è rispondere alla situazione senza precedenti che la nostra unione monetaria sta affrontando. È disponibile per tutti i Paesi e continuerà fino a quando non riterremo conclusa la fase critica del coronavirus”. Lo scrive Christine Lagarde in un editoriale pubblicato in esclusiva, per l’Italia, da la Repubblica, precisando che che l’ampio pacchetto di misure varato fra il consiglio della scorsa settimana e la riunione straordinaria della scorsa notte “sottolinea la determinazione della Bce a fare la sua parte per sostenere ogni cittadino dell’area dell’euro in questo momento di estrema difficoltà”.

La BCE, dunque, resta alla finestra pronta a intervenire ancora, se necessario. “Siamo assolutamente pronti a incrementare l’entità dei nostri programmi di acquisto di attività e ad adeguarne la composizione, nella misura necessaria e finché le circostanze lo richiederanno. Esploreremo tutte le opzioni e tutti gli scenari per sostenere l’economia per l’intera durata di questo shock” aggiunge Lagarde che parlando del coronavirus lo definisce uno “choc economico estremo”, una “emergenza collettiva per la salute pubblica senza precedenti”.

Un’azione, quella messa in campo dall’Eurotower, che ha raccolto ieri il plauso del Presidente del Consiglio Conte che in un’intervista al Financial Time chiede all’UE di usare “tutta la potenza di fuoco” del fondo di salvataggio da 500 miliardi di euro per affrontare la crisi economica del continente. Il Premier italiano mette in evidenza come la “politica monetaria da sola non possa risolvere tutti i problemi” di uno “choc globale senza precedenti”. Secondo Conte è quindi il momento di usare il Meccanismo Europeo di Stabilità per offrire linee di credito di emergenza ai paesi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lagarde: Pronti a incrementare QE, virus “choc economico estremo...