Lagarde, banche UE più solide da crisi 2008. Incertezza minaccia Eurolandia

(Teleborsa) – Grazie agli sforzi fatti negli anni passati le banche dell’area euro dispongono di livelli patrimoniali e di liquidità più solidi di quelli che avevano nel 2008 e “di capacità di assorbire perdite simili a quelle subite sulla scia di quella crisi”. Lo ha affermato la Presidente della BCE, Christine Lagarde nel suo intervento all’International Monetary and Financial Committee, durante le assemblee primaverili di Fondo monetario internazionale e Banca Mondiale.

Lagarde ha ricordato che assieme alle autorità nazionali, sono state assunte una serie di misure che hanno aumentato la capacità delle banche di assorbire perdite e intanto continuare ad assicurare l’afflusso di credito all’economia reale.

Eurolandia – ha proseguito – subirà una “ampia contrazione della produzione così come un rapido deterioramento dei mercati del lavoro” a causa della pandemia di coronavirus. “L’incertezza è molto elevata e resterà tale – ha aggiunto – rendendo estremamente difficile fare previsioni sulla portata e sulla durata dell’imminente recessione e sulla successiva ripresa”.

Quanto all’inflazione, già giudicata “bassa”, secondo Lagarde subirà ulteriori indebolimenti nel breve termine, mentre anche qui “altamente incerto” quali saranno le implicazioni dell’epidemia nel medio periodo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lagarde, banche UE più solide da crisi 2008. Incertezza minaccia Euro...