L’abbonamento all’Alta Velocità di Trenitalia resta, e si fa “in quattro”

(Teleborsa) – I “pendolari”, anche anche di lunga percorrenza, potranno contare sugli abbonamenti alle Frecce Alta Velocità di Trenitalia. Gli abbonamenti, infatti, restano e, anzi si “fanno in quattro”, diversificandosi in altrettante tipologie per soddisfare le differenti esigenze dei clienti. Saranno validi da febbraio 2017 e si potranno acquistare da oggi martedì 17 gennaio, con un costo decrescente in base all’ampiezza delle fasce orarie e ai giorni della settimana in cui il viaggiatore vorrà farne uso.

Quattro versioni, diverse naturalmente per prezzo in relazione all’arco di utilizzo scelto. I clienti delle Frecce AV potranno quindi ancora contare, da febbraio, su un abbonamento mensile che l’azienda venderà, senza alcun corrispettivo pubblico, ad un valore equivalente a quello di 8, o al massimo 14, biglietti di corsa semplice, all’attuale prezzo base. 

Queste le quattro soluzioni offerte al pubblico: Abbonamento AV valido tutti i giorni per l’intera giornata; Abbonamento AV valido tutti i giorni della settimana per treni in partenza nella fascia oraria 9:00–17:00; Abbonamento AV valido per viaggi dal lunedì al venerdì in tutte le fasce orarie; Abbonamento AV valido per viaggi dal lunedì al venerdì per treni in partenza nella fascia oraria 9:00–17:00.

I nuovi abbonamenti consentono di effettuare, nel mese di validità, prenotazioni sui treni AV e viaggi sia sui treni AV che sui treni di categoria inferiore, esclusivamente nelle giornate e nelle fasce orarie in cui sono validi.

In fase di emissione della prenotazione, il sistema verifica automaticamente la corrispondenza dell’orario e del giorno di partenza del treno AV e la validità  dell’abbonamento.

 

 

·          
·          
·          
·          

 

 

L’abbonamento all’Alta Velocità di Trenitalia resta, e si fa ...