La trimestrale deludente di Snap spaventa Facebook e Twitter

(Teleborsa) – Snap, società che ha creato l’app di messaggistica Snapchat, mostra un -20% nel premarket dopo che ieri sera ha diffuso una trimestrale che ha allarmato analisti e investitori. I ricavi per il terzo trimestre sono stati di 1,07 miliardi di dollari, inferiori al consensus di 1,1 miliardi di dollari, secondo dati Refinitiv. “Ora stiamo operando alla scala necessaria per superare ostacoli significativi, comprese le modifiche alla piattaforma iOS che influiscono sul modo in cui la pubblicità è mirata, misurata e ottimizzata, nonché problemi della catena di approvvigionamento globale e carenza di manodopera che hanno un impatto sui nostri partner”, ha affermato il CEO Evan Spiegel nella nota sui conti.

In sostanza, l’azienda tech californiana ha affermato che gli aggiornamenti sulla privacy di Apple, che impediscono agli inserzionisti digitali di tracciare gli utenti iPhone senza il loro consenso, hanno avuto un peso sui risultati del terzo trimestre. Inoltre, le interruzioni della catena di approvvigionamento globale e la carenza di manodopera hanno indotto le aziende a ridurre le spese pubblicitarie sulla piattaforma (la maggior parte dei ricavi di Snap arriva proprio dalla pubblicità).

I risultati di Snap, che è la prima delle principali società di social media a diffondere la trimestrale, mette sotto pressione le big della Silicon Valley. Facebook rilascerà i conti trimestrali nella giornata di lunedì, seguita da Alphabet e Twitter martedì. Le tre società sono in ribasso nel pre-market, con il colosso fondato da Mark Zuckerberg sceso anche del 6% e la società di microblogging guidata da Jack Dorsey fino al 7%.

Gli utenti attivi giornalieri di Snap, una metrica fondamentale per la società, sono aumentati del 23% anno su anno a 306 milioni nel trimestre al 30 settembre, battendo le stime degli analisti per 301,9 milioni. La perdita netta durante il trimestre è stata di 72 milioni di dollari, o 5 centesimi per azione, in calo dai 199,9 milioni di dollari, o 14 centesimi per azione, dello stesso periodo del 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La trimestrale deludente di Snap spaventa Facebook e Twitter