La tecnologia di Saipem per il lancio di Offset Installation Equipment

(Teleborsa) – Saipem ha completato e consegnato al cliente Oil Spill Response Limited (OSRL) l’Offset Installation Equipmen (OIE), un sistema unico al mondo, progettato per consentire di intervenire durante lo sversamento di un pozzo sottomarino quando l’accesso verticale diretto non è possibile.

Il sistema OIE è stato progettato, costruito e recentemente testato con successo da Saipem nell’Alto Adriatico. OIE consente di installare il “capping stack” e le relative attrezzature ausiliarie rimanendo a una distanza di sicurezza dal punto di intervento. OIE infatti ha un raggio d’azione di 500 metri e può essere impiegato in acque di profondità da 75 a 600 metri, e operato dalla superficie tramite l’utilizzo di comuni robot sottomarini a comando remoto, i cosiddetti ROV (Remotely Operated Vehicles) Work Class.

L’attrezzatura OIE, si trova attualmente presso la base Saipem di Trieste, dove verrà mantenuta in efficienza in modo da assicurare la pronta disponibilità all’impiego in caso di emergenza. Il sistema, inoltre, può essere trasportato al punto di intervento sia via mare che per via aerea, previo smontaggio in componenti di misura adeguata. Da Trieste Saipem gestisce un team di personale addestrato all’uso del sistema che può operare in maniera efficiente in caso di sversamento.  Questo progetto, realizzato da Saipem-Sonsub, ha beneficiato delle competenze ingegneristiche di Saipem e delle sue più avanzate tecnologie, ed è stato sviluppato con la collaborazione di importanti fornitori locali.

A Piazza Affari Saipem brilla mostrando un rialzo del 3,38%. A dare una spinta al titolo, anche Stefano Cao. L’Amministratore Delegato del gruppo durante la conference call con gli analisti ha detto di essere pronto al rilancio dell’azienda.

La tecnologia di Saipem per il lancio di Offset Installation Equi...