La sterlina prende il volo dopo il Job Report britannico

(Teleborsa) – La crescita superiore alle attese dei salari in Gran Bretagna manda in orbita le quotazioni della sterlina.

la divisa di Sua Maestà ha accelerato il passo nei confronti delle principali valute mondiali dopo che l’Office for National Statistics ha certificato, relativamente al mese di gennaio, un calo del tasso di disoccupazione al livello più basso dal 1975. Inoltre il tasso di crescita dei salari medi ha mostrato un aumento del 2,6% superiore al previsto (dal precedente +2,5%) escludendo i bonus, mentre includendo i bonus mostra un incremento del 2,8% in aumento rispetto al precedente 2,5%.

Quest’ultimo dato è monitorato con grande attenzione dalla Bank of England, secondo la quale il mercato del lavoro raggiunge il top solo quando all’aumento dell’occupazione è associata una contestuale crescita dei salari.

Nell’ultimo meeting di politica monetaria di inizio febbraio la Banca Centrale britannica ha lasciato i tassi fermi rivedendo però al rialzo le stime sulla crescita economica e sull’inflazione e annunciando che i tassi saranno alzati prima e più velocemente di quanto previsto sinora a causa del surriscaldarsi dell’economia. Il dato odierno potrebbe fornire alla BoE una ulteriore motivazione per procedere ad un inasprimento della politica monetaria.

In questo momento il Pound avanza di quasi mezzo punto percentuale sul dollaro a 1,406 USD e dello 0,10% sull’euro a 1,144 euro.

La sterlina prende il volo dopo il Job Report britannico