La Regione Sicilia aiuta il rilancio di Trapani

(Teleborsa) – Anche l’Aeroporto di Trapani beneficerà del sostegno della Regione Sicilia, il cui assessorato regionale al Turismo, attraverso un apposito decreto di ripartizione delle somme stanziate per l’anno 2020 con la legge di stabilità regionale, mette a disposizione 4,725 milioni, in aggiunta a quanto già reso disponibile in precedenza sulla base della legge regionale 24/16 di promozione del territorio afferente allo scalo Vincenzo Florio Trapani Birgi. La somma totale a disposizione supera ora i 17 milioni di euro.

Paolo Angius, presidente di Airgest, parla di una fase importante del processo di rilancio dello scalo in ottica turistica. La riduzione delle rotte operate da Ryanair ha comportato il calo dei passeggeri. Nel frattempo, però, sono entrati in scena nuovi vettori che, senza il potenziale che si porta dietro la compagnia low cost irlandese, garantiscono una serie di collegamenti. Tra questi i voli giornalieri con Roma Fiumicino e Milano Linate con Alitalia e quello con Torino di Blue Air. Ryanair, dal suo canto, opera i voli da Trapani con Milano Bergamo, Bologna e Pisa.

La Regione Sicilia aiuta il rilancio di Trapani