La paura non è alle spalle: corsa dell’oro verso i 1.800 dollari

(Teleborsa) – Vi sono degli indicatori che confermano il persistere dell’avversione al rischio degli investitori internazionali, la corsa dei Treasury e dello Yen ed il rally dell’Oro.

Proprio il metallo prezioso ha raggiunto oggi il top degli ultimi sette anni, spingendosi in prossimità dei 1.800 dollari l’oncia. Gli scambi per il future sul Gold più trattato, quello di giugno, indicano un prezzo di 1.770 dollari l’oncia (+0,5%), ma il contratto ha toccato un picco di 1.785 dollari, ai massimi da febbraio 2013.

Il prezzo spot invece è poco mosso sui 1.712 dollari l’oncia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La paura non è alle spalle: corsa dell’oro verso i 1.800 dollar...