La paura di attentati allontana i turisti da Roma

(Teleborsa) – Gli hotel romani hanno registrato un forte aumento degli annullamenti per le prenotazioni alberghiere, nei giorni successivi agli attacchi di Parigi, in quanto una rivelazione dell’FBI americana avrebbe confermato delle trame terroristiche contro la capitale e lo Stato Vaticano.

Il centro di Roma si scopre quindi insolitamente tranquillo, risentendo dello scoraggiamento dei turisti, “impauriti” dalla minaccia terroristica.

“Già dallo scorso venerdì ci meno persone del solito nel centro di Roma”, ha detto un funzionario di polizia, le cui unità sorvegliano le zone del centro della città eterna. “Dal momento che l’avviso dell’FBI è divenuto di dominio pubblico, sempre più persone sembrano voler rimanere lontane da Roma.  Gli attentati di Parigi sono avvenuti in luoghi pubblici, ristoranti, bar, discoteche, luoghi normali e questo ha fortemente impaurito le persone”.

“Gli alberghi della capitale hanno visto un aumento sopra la media delle cancellazioni di camere già prenotate nei giorni successivi agli attentati di Parigi”, ha detto Roberto Necci, presidente dell’associazione albergatori del Lazio, in una intervista all’edizione romana del Corriere della Sera. “La gente ha paura e se questa situazione di guerra dovesse proseguire, allora potremmo  aspettarci ulteriori cancellazioni, proprio a ridosso del Giubileo che prenderà il via il prossimo 8 dicembre. La situazione è preoccupante per tutti”.

La paura di attentati allontana i turisti da Roma