La Grecia esce dal programma di aiuti

(Teleborsa) – E’ ufficiale: a partire dal prossimo 20 agosto la Grecia sarà fuori dal programma di aiuti varato dalla cosiddetta Troika (Unione Europea, Fondo Monetario Internazionale e Banca Centrale Europea) dopo la grave crisi del debito esplosa nel 2010 e potrà così tornare a pieno ritmo sul mercato dei capitali.

A darne l’annuncio un comunicato dell’Eurogruppo diffuso nella notte al termine di un lungo incontro in occasione del quale i Ministri delle Finanze dell’Eurozona hanno concluso che Atene è ora in grado di camminare da sola grazie ad un’economia più solida basata sulle riforme fiscali e strutturali attuate negli ultimi 8 anni.

L’Eurogruppo ha inoltre concordato misure di alleggerimento del debito ellenico, in particolare l’estensione del tasso di rimborso, e concesso un’ultima tranche di aiuti da 15 miliardi di euro.

In questi otto anni la Penisola ellenica ha ricevuto dai creditori internazionali 275 miliardi di euro di aiuti in cambio di sostanziali riforme e sacrifici.

“La crisi greca finisce qui in Lussemburgo stasera” ha commentato il Commissario agli Affari economici e monetari Pierre Moscovici.

Dal canto suo Atene ha messo nero su bianco il proprio impegno a completare le riforme strutturali fondamentali nell’ambito del bail out.

Inoltre la Commissione Europea attiverà una programma di “rigoroso monitoraggio” economico, fiscale e finanziario che si tradurrà in rapporti trimestrali da presentare all’Eurogruppo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Grecia esce dal programma di aiuti