La Germania spia Stati Uniti e alleati europei

(Teleborsa) – I servizi segreti tedeschi avrebbero spiato diversi tra i più stretti partner europei come Francia, Svezia, Italia, Spagna e Gran Bretagna. Lo ha riferito sabato scorso il giornale tedesco Der Spiegel.

Tra gli obiettivi dello spionaggio ci sarebbero diverse ambasciate in Germania, oltre ad organizzazioni non governative come la Croce Rossa.

L’agenzia di intelligence tedesca, la BND, è già stata accusata dalla NSA americana, in precedenza, di aver intercettato funzionari della presidenza e del ministero degli esteri francese, così come la Commissione europea.

La radio pubblica tedesca RBB e la versione on-line di Der Spiegel, affermano che la BND avrebbe spiato per conto proprio, diverse ambasciate, oltre alle amministrazioni degli Stati Europei e alleati, ma Der Spiegel, senza citare le proprie fonti, scende più nel dettaglio dicendo che “la BND ha sistematicamente spiato le amministrazioni alleate in tutto il mondo, come i ministeri degli interni di Stati Uniti, Polonia, Austria, Danimarca e Croazia.”

Il giornale tedesco continua specificando che “gli obiettivi dello spionaggio includerebbero la delegazione degli Stati Uniti presso l’Unione Europea a Bruxelles e l’ONU a New York, il Tesoro degli Stati Uniti e diverse ambasciate in Germania, tra cui quelle degli Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Svezia, Portogallo, Grecia, Spagna , Italia, Svizzera, Austria e il Vaticano, oltre al Comitato internazionale della Croce Rossa, con sede a Ginevra e Oxfam, una delle più importanti confederazioni internazionali nel mondo, specializzata in aiuti umanitari e progetti di sviluppo.

Belgio e Paesi Bassi, lo scorso giugno, avevano già rivendicato le accuse di spionaggio alla BND.

La Germania spia Stati Uniti e alleati europei
La Germania spia Stati Uniti e alleati europei