La deflazione preoccupa l’Europa: prezzi in negativo a maggio

(Teleborsa) – La deflazione continua a tormentare l’Europa, e non solo, sempre a causa del calo dei prezzi dell’energia. Nella stessa identica situazione l’Italia, come confermato dall’Istat stamane.

Secondo l’Ufficio statistico europeo (Eurostat), che oggi ha pubblicato la stima flash, i prezzi al consumo dovrebbero restare in negativo a maggio, dopo i segnali di stabilizzazione arrivati ad inizio 2016. In particolare l’inflazione è attesa in calo dello 0,1% su base tendenziale dopo il -0,2% del mese precedente.
Il dato risulta in linea con le stime degli analisti che erano per -0,1%.

L’inflazione core – che esclude energia, cibo e tabacchi – è vista in accelerazione allo 0,8% dopo il +0,7% precedente.

Tra le principali componenti dell’inflazione dell’Euro Area, i prezzi dei cibi e tabacchi dovrebbero salire dello 0,8% mentre quelli dei servizi dell’1%. L’energia dovrebbe aver segnato ancora una forte contrazione dell’8,1% dopo il -8,7% precedente.

La deflazione preoccupa l’Europa: prezzi in negativo a magg...