La Corea dice no alle criptovalute. BitCoin oggi a picco sul mercato

(Teleborsa) – La Corea del Sud annuncia che vieterà gli scambi delle criptovalute sui suoi mercati nazionali, provocando un avvitamento al ribasso del BitCoin, la divisa elettronica più scambiata e conosciuta, che l’anno scorso aveva inanellato record su record.

Si tratta infatti di una notizia molto negativa per le criptovalute, poiché la Corea del Sud è al secondo posto nel mondo per transazioni con una quota del 20% sul totale globale. 

Reazione molto nervosa del mercato: gli scambi del BitCoin sulla piattaforma Coindesk segnano un consistente ribasso del 9,74% a 13.440 dollari, che si confronta con un’apertura a 14.890 dollari. Un movimento anche più nervoso del BitCoin si registra sulla piattaforma sudcoreana Bithumb, dove il prezzo crolla dell’11,5% a 18.265 dollari, trascinando anche l’altra valuta virtuale Ethereum che perde il 14,3% a 1.659 dollari. 

E’ stato il ministro della giustizia sudcoreano Park Sang-Ki ad annunciare oggi l’intenzione di emanare una legge che vieti gli scambi delle criptovalute, unendosi alle varie autorità di regolamentazione che si erano espresse negativamente su questo strumento capace dei generare nuove bolle.

La Corea dice no alle criptovalute. BitCoin oggi a picco sul merc...