La Cina annuncia maggiori controlli sulle società cinesi quotate all’estero

(Teleborsa) – Dopo il giro di vite su Didi e altre aziende tech che si sono recentemente quotate a Wall Street – in nome della tutela della sicurezza informatica – le autorità cinesi continuano a inasprire il loro controllo sulle società quotate all’estero. Il Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese ha infatti annunciato una revisione delle regole per le quotazioni all’estero, oltre che norme più stringenti sulle responsabilità delle società in quanto a protezione dei dati degli utenti.

Con le nuove misure, secondo quanto riportato da Reuters, la Cina intende migliorare la regolamentazione dei flussi di dati transfrontalieri e la sicurezza, reprimere le attività illegali nel mercato dei titoli e punire l’emissione fraudolenta di titoli, la manipolazione del mercato e l’insider trading.

Nei giorni scorsi la Cyberspace Administration of China (CAC) ha annunciato indagini sulla sicurezza informatica per Didi, Kanzhun (la holding che controlla la società di reclutamento online Zhipin.com) e la società di trasporto Full Truck Alliance.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Cina annuncia maggiori controlli sulle società cinesi quotate all&...