La candidata M5S Virgina Raggi fa tremare Roma. Pd in imbarazzo. Grillo: “risultato storico”

(Teleborsa) – La prima tornata delle elezioni amministrative si chiude con molte novità e qualche “insoddisfatto”, specie il Premier Matteo Renzi, che non è riuscito a dissimulare una certa preoccupazione per i risultati di alcune grandi città. 

E’ il caso di Roma, dove la candidata dei “5 Stelle” Virgina Raggi ha messo fuori gioco gli avversari, passando al secondo turno con il 35,2% delle preferenze e preparandosi alla sfida conclusiva con il candidato del Pd Roberto Giachetti, che si è fermato al 24,9%. 

Un risultato che è apparso alquanto preoccupante e che è stato addirittura definito un “miracolo” dalla vicesegretaria del Pd Deborah Serracchiani, mentre festeggia il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, affermando che “il risultato storico di questa giornata è dedicato a Gianroberto Casaleggio”.

“Non è una debacle, ma non ci basta perché vogliamo di più”, ha ammesso Renzi in conferenza stampa dalla sede del PD a Roma, ammettendo la sconfitta e sottolineando che “nella stragrande maggioranza delle città i nostri candidati sono sopra il 40%”.

“Non ho mai visto il Presidente del Consiglio dei Ministri così imbarazzato come oggi in conferenza stampa”, replica il pentastellato Luigi Di Maio, aggiungendo: “Invece di cambiare registro e iniziare a spiegare agli italiani che ha sbagliato, oggi passa il tempo a vantarsi per i risultati ottenuti nelle uniche città dove il M5s non si è presentato”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La candidata M5S Virgina Raggi fa tremare Roma. Pd in imbarazzo. Grill...