La Brexit continua a far paura ai mercati. L’Europa si sveglia di malumore

(Teleborsa) – Si apre una giornata in rosso per i mercati del Vecchio Continente.

L’Europa, dopo che ieri aveva tentato il rimbalzo segue la scia della chiusura in rosso della borsa di Tokyo, dopo che la Bank of Japan (BoJ) ha deciso di confermare la sua politica monetaria, lasciando invariati i tassi sui depositi a -0,1% e il piano di quantitative e qualitative easing (QQE) a 80 mila miliardi di yen.

Nessuna sorpresa dunque per una mossa che era attesa dal mercato, come non ha destato sorprese nemmeno la decisione della Fed che ha lasciato lo “status quo” sui tassi. 

A pesare i timori sulla Brexit, in attesa che si conoscano le decisioni del popolo britannico chiamato alle urne il 23 giugno per decidere sulla permanenza o meno nell’Euro area.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull’andamento dei mercati, in Unione Europea verrà svelato il dato sui Prezzi consumo.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,23%. L’Oro continua gli scambi a 1.310,1 dollari l’oncia, con un aumento dell’1,44%. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 47,44 dollari per barile, in calo dell’1,19%.

Tra gli indici di Eurolandia, soffre Francoforte, che evidenzia una perdita dell’1,42%, calo deciso per Londra, che segna un -0,85%, e sotto pressione Parigi, con un forte ribasso dello 0,98%.

Scambi in ribasso per la Borsa di Milano, che accusa una flessione dell’1,39% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, si muove in retromarcia il FTSE Italia All-Share, che scivola a 17.904 punti. 

A Piazza Affari tutti segni meno sul FTSE MIB.

Le peggiori performance si registrano sui titoli bancari con Banco Popolare  in calo del 3,05%.

Lettera su Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che registra un importante calo del 3,19%.

In apnea Banca MPS, che arretra del 2,65%.

Tonfo di Unicredit, che mostra una caduta del 3,11%.

La Brexit continua a far paura ai mercati. L’Europa si sveglia d...