La Borsa di New York si infiamma sull’onda degli acquisti

(Teleborsa) – Prosegue tonica la borsa di Wall Street nel giorno in cui si apre la stagione delle trimestrali, con i consueti conti delle big bancarie. Sullo sfondo resta la cautela sull’accordo commerciale tra Washington e Pechino, dopo che la Cina ha chiesto ulteriori colloqui per delineare i dettagli della “fase uno” dell’intesa.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones mostra un guadagno dell’1,02%; sulla stessa linea, lo S&P-500 continua la giornata in aumento dell’1,14%. Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,02%); in rialzo lo S&P 100 (+1,21%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti finanziario (+1,90%), sanitario (+1,87%) e telecomunicazioni (+1,49%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto beni di consumo per l’ufficio, che riporta una flessione di -0,49%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, United Health (+7,27%), JP Morgan (+4,12%), Intel (+2,52%) e Caterpillar (+2,31%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Procter & Gamble, che ottiene -2,65%.

Pensosa McDonald’s, con un calo frazionale dello 0,63%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Nvidia (+6,39%), Jd.Com Inc Spon Each Repr (+3,97%), Alexion Pharmaceuticals (+3,69%) e Liberty Global (+3,55%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Monster Beverage, che ottiene -0,81%.

Tentenna Pepsico, con un modesto ribasso dello 0,81%.

Giornata fiacca per Starbucks, che segna un calo dello 0,77%.

Piccola perdita per Regeneron Pharmaceuticals, che scambia con un -0,54%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Borsa di New York si infiamma sull’onda degli acquisti