La borsa di New York procede a due velocità

(Teleborsa) – Wall Street continua la seduta a due velocità, riportando una variazione pari a -0,20% sul Dow Jones, mentre lo S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,13%, In lieve progresso il Nasdaq 100 (+0,12%).

Mentre continua la stagione delle trimestrali, gli investitori temono lo “shutdown” negli Stati Uniti. A quattro anni dall’ultimo congelamento delle attività federali non essenziali si torna a parlare di questa ipotesi, esplicitamente prevista dalla Costituzione americana qualora il Congresso non riesca a trovare un accordo sulla Manovra finanziaria.Il countdown è iniziato: alla mezzanotte americana di oggi 19 gennaio il Governo vedrà scadere i suoi finanziamenti e in assenza di un accordo anche solo temporaneo sul budget farà i conti con uno “shutdown”, la parziale chiusura di uffici e servizi federali.

Al top tra i giganti di Wall Street, Nike (+4,49%), Home Depot (+1,34%), Caterpillar (+1,11%) e McDonald’s (+1,08%). Le peggiori performance, invece, si registrano su IBM, che ottiene -4,54%.

In apnea American Express, che arretra del 3,44%.

Tonfo di General Electric, che mostra una caduta del 3,14%.

Preda dei venditori Pfizer, con un decremento dell’1,20%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Autodesk (+2,70%), Nvidia (+2,31%), O’Reilly Automotive (+2,24%) e Ross Stores (+2,24%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Skyworks Solutions, che continua la seduta con -2,94%.

Lettera su Micron Technology, che registra un importante calo del 2,73%.

Si concentrano le vendite su Cerner che soffre un calo dell’1,50%.

Vendite su Align Technology, che registra un ribasso dell’1,32%.

La borsa di New York procede a due velocità