La BCE tiene in ostaggio i mercati

(Teleborsa) – Continua così com’era iniziata, all’insegna della cautela, la seduta finanziaria odierna delle borse europee con Piazza Affari che segue l’andamento prudente degli eurolistini.

Gli investitori non si sbilanciano in attesa della BCE che fra pochi minuti renderà note le decisioni di politica monetaria. Riunione che precede di una settimana quella della Fed.

Nel giorno dell’appuntamento con l’Eurotower, le probabilità di nuovi interventi espansivi sono quasi pari a zero, dopo il maxi intervento di marzo.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,132. L’Oro, in aumento (+1,3%), raggiunge 1.258,3 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,05%.

Tra i listini europei, giornata fiacca per Francoforte, che cede lo 0,33%, piccola perdita per Londra, -0,54%, e tentenna Parigi, che arretra dello 0,47%.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 18.679 punti; sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode del FTSE Italia All-Share, che rimane a 20.346 punti. 

In buona evidenza a Milano i comparti Banche (+2,07%), Automotive (+0,76%) e Assicurativi (+0,72%). Nel listino, i settori Utility (-1,95%), Vendite al dettaglio (-1,71%) e Beni e servizi per l’industria (-1,13%) sono stati tra i più venduti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Unicredit (+3,07%), Banca Popolare dell’Emilia Romagna (+2,98%), Banca Mps (+2,74%) e Banco Popolare (+2,40%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Snam, che prosegue le contrattazioni a -3,30%.

Le banche vengono galvanizzate dal via libera della Consob al fondo salva-banche noto come “Fondo Atlante

Pesante Salvatore Ferragamo, che segna una discesa di ben del 2,54 punti percentuali.

Giornata no  per YOOX NET-A-PORTER, che crolla del 2,46%.

Sensibili perdite per Terna, in calo del 2,09%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La BCE tiene in ostaggio i mercati