La Bank of Japan rinvia il target di inflazione e conferma una politica di sostegno

(Teleborsa) – La banca centrale giapponese conferma il pieno sostegno all’economia, dove le prospettive sono ancora incerte, ma soprattutto a causa dell’inflazione che ristagna.

Dopo i brutti dati pubblicati la scorsa settimana, la Bank of Japan ha rivisto il target di inflazione, prolungando l’obiettivo di raggiungimento di un tasso del 2% al 2018.  Lo ha annunciato la banca centrale al termine della due giorni del comitato di politica monetaria, che ha preso atto dell’evoluzione dei prezzi, rinviando a marzo 2018 l’obiettivo di inflazione dalla precedente scadenza a marzo 2017. Una evoluzione che era già stata annunciata dal governatore Kuroda.

La banca centrale giapponese ha anche confermato, come atteso, un tasso di interesse negativo a -0,10% e la quantità di acquisti di asset per 80 mila miliardi di yen.

Nella precedente riunione di fine settembre, la BoJ aveva anche modificato le modalità di questi acquisti, per mantenere il controllo della curva dei rendimenti e tenere il tasso del titolo decennale a zero, annunciando la preferenza all’acquisto dei titoli a più lungo termine.   

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Bank of Japan rinvia il target di inflazione e conferma una politic...