La Bank of Japan è più pessimista sull’inflazione: confermati tassi a zero e QE

(Teleborsa) – Ferma la politica monetaria in Giappone. La banca centrale ha infatti confermato una linea ultraespansiva, stando al peggioramento delle previsioni di inflazione, che si allontana sempre più dal target del 2% assunto come obiettivo. D’altronde, il Governatore Kuroda aveva recentemente affermato che è prematuro pianificare il rientro degli stimoli. 

Il Consiglio direttivo della Bank of Japan ha, dunque, confermato tassi d’interesse sui decennali attorno allo zero e quelli sui titoli a breve a -0,1%, confermando l’attuale piano di acquisti titoli ad un valore di 88 mila miliardi di yen.

La decisione è stata presa dai membri de board con 8 voti a favore e 1 contrario, che propendeva anzi per un aumento delle misure espansive.

Alla base della scelta c’è un outlook più pessimista sull’inflazione, che viene ora indicata fra lo 0,5% e l’1%, in peggioramento rispetto alle previsioni di aprile.

La Bank of Japan è più pessimista sull’inflazione: confermati ...