La Bank of Japan delude: nessuna mossa

(Teleborsa) – Tutto fermo in Giappone, dove la Banca Centrale (BoJ) ha disilluso le attese per una politica monetaria ulteriormente espansiva.

L’istituto guidato da Haruhiko Kuroda ha lasciato invariati i tassi sui depositi a -0,1% e il piano di acquisto asset da 80 mila miliardi di yen. Una decisione presa con sette voti a favore e due contrari, con questi ultimi che hanno votato invece a favore di un ulteriore taglio del costo del denaro. La votazione sul quantitative easing, invece, ha visto solo un’opposizione.

Lo scorso gennaio la BoJ aveva portato i tassi in negativo per la prima volta nella sua storia.

Nella nota che accompagna la decisione, la Bank of Japan ha usato un tono più prudente sullo stato di salute dell’economia nipponica sottolineando che le previsioni di crescita per il PIL nazionale si sono ridotte all’1,2% per il biennio 2016-2017 dall’1,5% indicato in precedenza. Confermato l’obiettivo d’inflazione al 2%, valore ancora molto lontano dalla realtà.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Bank of Japan delude: nessuna mossa