La Bank of England taglia i tassi e aumenta gli acquisti di titoli

(Teleborsa) – Come da copione, la Bank of England (BOE) ha tagliato i tassi di interesse, mostrandosi anche più interventista del previsto con una estensione del piano di Quantitative Easing (acquisti asset). Lo ha annunciato oggi la banca guidata da Mark Carney, al termine della riunione di politica monetaria.

Il Monetary Policy Committee (MPC) ha deciso all’unanimità di tagliare i tassi di interesse di 25 punti base, portando il tasso sulle operazioni di rifinanziamento principale allo 0,25% dallo 0,50% precedente.

Nessuna sorpresa, quindi, visto che la decisione era ampiamente attesa e risponde all’esigenza di contrastare la possibilità di una caduta in recessione, causata dal voto sulla Brexit, e di portare l’inflazione vicino al target del 2%.

Il Board di politica monetaria ha votato compatto (9 membri su 9) anche a favore dell’estensione del suo programma di acquisto di asset di 70 miliardi di sterline sino ad un importo di 435 miliardi. In particolare, i nuovi acquisti riguarderanno 10 miliardi di bond societari (corporate bond) e 60 miliardi di titoli di stato.

Quest’ultima decisione non era scontata, dato che solo la metà degli analisti aspettava un intervento immediato, gli altri pensavano ad uno slittamento del quantitative easing a dopo l’estate.

La Bank of England taglia i tassi e aumenta gli acquisti di titol...