La Bank of England pensa a nuovi stimoli, l’economia dell’UK ha perso slancio

(Teleborsa) – Uno dei nove membri del Comitato di politica monetaria della Banca centrale d’Inghilterra, Gertjan Vlieghe, ha detto che la Bank of England (BoE) prenderà in considerazione ulteriori nuovi stimoli, se l’economia britannica non migliorerà entro la fine dell’anno, o l’esito del referendum sull’appartenenza del Regno Unito all’Unione europea, noto come Brexit, sia a favore della permanenza.

Il funzionario BoE, ha citato il rallentamento della crescita, negli ultimi tre anni, in un contesto di crescita debole a livello globale, di una stretta nella spesa pubblica britannica e di una scarsa produttività. 

Nell’ultima riunione di politica, il Monetary Policy Committee (MPC) ha deciso di lasciare invariati i tassi d’interesse allo 0,5%. La proposta è stata votata all’unanimità (9-0). Inoltre, il Comitato di politica monetaria, ha votato compatto a favore del mantenimento del suo programma di acquisto di asset, per un importo di 375 miliardi di sterline.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Bank of England pensa a nuovi stimoli, l’economia dell’...