La Banca Centrale giapponese dà la carica alle Borse asiatiche

(Teleborsa) – Effetto Bank of Japan sull’azionario asiatico.

Stamane tutte le principali Borse dell’Area sono in forte rialzo dopo che le autorità di politica monetaria nipponiche hanno portato i tassi sui depositi in negativo.

Una notizia inattesa ma nell’aria, visti anche gli ultimi dati macroeconomici negativi giunti dal Giappone (in particolare quelli sui prezzi al consumo e i numeri sulla produzione industriale).

Gli investitori si attendono ora azioni forti anche dalla seconda economia al mondo, la Cina. Intanto la Banca Centrale cinese continua a iniettare denaro nel sistema anche in vista dei festeggiamenti del Capodanno cinese. Oggi si è tenuta un’altra asta attraverso la quale sono stati dispensati alle banche nazionali 100 miliardi di yuan (15,21 miliardi di dollari).

Quanto ai listini, a Tokyo il Nikkei sta balzando del 2,80% a 17.581 punti, il più ampio Topix guadagna il 2,87% a 1.432 punti.

Tra i mercati già chiusi, Seul ha registrato un progresso dello 0,27%, Taiwan del 2,22%.

Tra le Borse ancora in contrattazione, invece, Shanghai avanza del 3%, Hong Kong del 2,13%, Singapore dell’1,88%, Bangkok dello 0,61%, Kuala Lumpur dell’1,13%. Piatta Jakarta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Banca Centrale giapponese dà la carica alle Borse asiatiche