KLM continuerà a operare il lungo raggio

(Teleborsa) – Allarme rientrato per i voli a lungo raggio operati da KLM. Grazie alla stesura di un nuovo protocollo con il governo olandese, il personale di volo potrà essere sottoposto a test rapido sul Covid-19 solo al rientro da una rotta intercontinentale e non prima della partenza dal Paese di provenienza. Metodo che avrebbe rischiato, in caso di positività di uno solo dei membri di equipaggio, di bloccare personale e aeromobile all’estero.

La compagnia aerea e l’autorità sanitaria olandese Rivm (Dutch National Institute for Public Health and the Environment) hanno concordato il test rapido antigenico per gli equipaggi venga effettuato alla partenza e all’arrivo all’aeroporto di Amsterdam Schiphol.

Permane il divieto di collegamenti con voli passeggeri, ad eccezione dei cargo, tra l’Olanda e le destinazioni di Regno Unito, Sudafrica e Sud America.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

KLM continuerà a operare il lungo raggio