JP Morgan, la trimestrale delude gli analisti

(Teleborsa) – E’ la prima volta da 16 trimestri che la trimestrale di JP Morgan delude le attese degli analisti, chiudendo con un utile per azione di 1,98 dollari, inferiore ai 2,21 dollari previsti dal consensus. L’utile netto è risultato pari a 7,07 miliardi di dollari, in aumento del 67% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I ricavi di JP Morgan sono saliti del 4% a 26,8 miliardi, risultando al di sotto delle previsioni degli analisti che si aspettavano 26,84 miliardi.

Nello specifico, ad incidere negativamente sulla performance sono stati i risultati ottenuti dalle divisioni corporate, investment bank e gestione patrimoniale. Oltre le attese invece si sono dimostrate sia la divisione retail sia quella commerciale.

Per quanto riguarda l’intero 2018, JP Morgan Chase ha annunciato un utile netto record di 32,5 miliardi di dollari (9 dollari per azione).

Negativo il titolo al Nyse: -0,90%.

JP Morgan, la trimestrale delude gli analisti