Johnson & Johnson, profitti e ricavi in aumento

(Teleborsa) – Risultati di bilancio positivi per Johnson & Johnson nel secondo trimestre dell’anno. Aumentano profitti e ricavi della società, ed il risultato non viene intaccato dalla recente pronuncia di un Tribunale del Missouri, che ha condannato la multinazionale farmaceutica a risarcire 22 donne che si sarebbero ammalate di cancro a causa di un derivato dell’amianto presente nel talco commercializzato dalla società.

I profitti aumentano a 3,95 miliardi di dollari, pari a 1,45 dollari ad azione, dai 3,83 miliardi (1,40 dollari ad azione) registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Oltre le attese l’utile per azione lordo, che tocca 2,10 dollari a fronte dei 2,07 attesi dagli analisti. Bene anche il dato sui ricavi, che aumentano del 10,6% a 20,83 miliardi di dollari rispetto ai 18,84 miliardi dell’anno precedente. Superate le attese di mercato che erano per 20,39 miliardi.

Sotto attese invece i ricavi totali sull’anno, che vedono una revisione al ribasso delle stime iniziali. Johnson & Johnson si aspetta ora ricavi tra gli 80,5 e gli 81,3 miliardi di dollari, inferiore agli 81,4 miliardi attesi degli analisti. La stima precedente si attestava tra gli 81 e gli 81,8 miliardi di dollari.

In attesa dell’apertura di Wall Street, il titolo Johnson & Johnson avanza dello 0,94% nel pre market.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Johnson & Johnson, profitti e ricavi in aumento