Italian Wine Brands, CDP e SACE sostengono piani di crescita del gruppo vinicolo

(Teleborsa) – Cassa Depositi e Prestiti e Sace sostengono i piani di crescita e sviluppo in Italia e all’estero di Italian Wine Brands, uno dei principali gruppi vinicoli italiani con brand proprietari e dotato di una distribuzione multicanale su scala globale, sottoscrivendo, durante il periodo di offerta sul Mercato Telematico delle Obbligazioni (MOT) organizzato e gestito da Borsa Italiana e sull’Irish Stock Exchange, un ammontare pari a 25 milioni di euro del prestito obbligazionario offerto da Italian Wine Brands, beneficiando pro-quota della garanzia Sace.

L’emissione obbligazionaria, destinata a investitori istituzionali e retail, – si legge in una nota congiunta – è di un ammontare nominale complessivo pari a massimi 130 milioni di euro e ha una durata di sei anni.

Italian Wine Brands (IWB) è nata nel 2015 dall’aggregazione di diverse realtà vinicole italiane ed è oggi uno dei principali gruppi italiani multi-brand e multi-canale nel settore del vino. Dal momento della sua costituzione, IWB può vantare un’importante crescita dimensionale che l’ha portata nel 2020 a sviluppare ricavi consolidati pari a 204,3 milioni di euro realizzati per oltre l’80% sui mercati internazionali. La crescita è stata realizzata sia organicamente attraverso la creazione, lo sviluppo e la distribuzione di brands proprietari (Grande Alberone; Ronco di Sassi; Giordano Vini; Oroperla; Sellaronda; Raphael Dal Bo; Poggio del Concone; Elettra) sia attraverso operazioni di Merger & Acquisition.

Le risorse finanziarie messe a disposizione da Cdp e garantite da Sace saranno destinate a supportare il gruppo IWB nel perseguimento della propria strategia di crescita attraverso l’acquisizione di altre aziende vinicole operanti in Italia e sui mercati internazionali.

“Italian Wine Brands – ha commentato il presidente del Consiglio di Amministrazione di IWB, Alessandro Mutinelli – è orgogliosa che Cassa Depositi e Prestiti e Sace abbiano voluto investire nella sua prima emissione obbligazionaria aderendo all’offerta di obbligazioni IWB sul MOT. IWB ha trovato in Cassa Depositi e Prestiti e Sace degli interlocutori attenti e preparati, con profonda conoscenza delle dinamiche della filiera vinicola italiana che ha compreso il progetto industriale di IWB e il suo ruolo di punto di riferimento per il processo di consolidamento del settore vinicolo italiano, affinché il nostro Paese possa competere in modo strutturale e nel lungo termine sui mercati internazionali”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italian Wine Brands, CDP e SACE sostengono piani di crescita del grupp...