Italian Exhibition Group brinda in Borsa alla forte crescita nei nove mesi

(Teleborsa) – I risultati conseguiti nei primi nove mesi del 2019 da Italian Exhibition Group (IEG) confermano la posizione di leadership del Gruppo nella gestione di manifestazioni direttamente organizzate e, conseguentemente, nel livello di redditività del proprio core-business il quale, attraverso le acquisizioni nel campo degli allestimenti, ha registrato un’importante espansione nel mondo dei servizi a maggior valore aggiunto ad esso correlati.

I ricavi totali dei primi nove mesi del Gruppo IEG, pari a 128,3 milioni di euro, mostrano una crescita del 14,6% rispetto ai 112 milioni di euro del pari periodo dell’anno precedente. Questi risultati, nonostante il meno favorevole calendario fieristico, proseguendo il trend di crescita già registrato a fine 2018 (+22% sull’anno precedente), testimoniano l’efficacia delle strategie poste in essere da IEG sul duplice fronte dello sviluppo dei prodotti in portafoglio e della crescita per linee esterne.

L’EBITDA e l’EBIT, impattati positivamente rispettivamente per 3 e 0,1 milioni di euro a seguito dell’applicazione del principio contabile IFRS16, raggiungono rispettivamente 30,6 milioni di euro e 17,5 milioni di euro evidenziando una forte crescita rispetto ai primi nove mesi del 2018, che non scontavano gli effetti IFRS 16 e che si attestarono a 22,6 e 14,5 milioni di euro. Anche non considerando gli effetti positivi dell’applicazione del citato principio contabile, gli indicatori della redditività operativa EBITDA ed EBIT presentano rispettivamente un aumento del 22,4% e del 19,9% rapportati al pari periodo dell’anno precedente grazie anche alle politiche di efficientamento attuate nella gestione dei costi operativi.

Il risultato netto di pertinenza degli azionisti della Capogruppo ammonta a 8,4 milioni di euro (impattato negativamente dall’IFRS16 per 221 migliaia di euro) contro gli 8,1 migliaia di euro dei primi nove mesi del 2018. Questo risultato, depurato per fini di comparabilità dagli effetti negativi dell’applicazione del principio contabile IFRS 16, si attesta a 8,6 milioni di euro, in aumento quindi del 6,4% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

Brilla il titolo a Piazza Affari: +2,30%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italian Exhibition Group brinda in Borsa alla forte crescita nei nove ...